News

Il sogno europeo di Antonio Megalizzi al Teatro di Corato

Il sogno europeo di Antonio Megalizzi al Teatro di Corato

Antonio Megalizzi era un giovane giornalista europeista, vittima innocente nella strage dei mercatini di Strasburgo avvenuta il 14 Dicembre 2018.
A 29 anni Antonio si batteva per unire le due grandi passioni della sua vita, l’Europa e il giornalismo, mettendo nel lavoro tutto il suo entusiasmo. La sua era una forma sempre vivace di partecipazione: i suoi scritti erano pungenti e precisi, e anche per questo Paolo Borrometi, come lui giovane giornalista animato da forte spirito civile, ha deciso di raccoglierli in un libro insieme alle testimonianze dei genitori, della sorella, della fidanzata e degli amici, per dare continuità alle sue passioni e all'esempio ideale di un giovane europeo.
È una storia inedita che è anche manifesto di un impegno sociale e democratico al di là di ogni muro.
Il libro, con una prefazione firmata da David Sassoli, si intitola "Il sogno di Antonio - storia di un ragazzo europeo", pubblicato nel 2019 da Solferino Editore, e ricalca il più grande desiderio di Antonio: contribuire a far conoscere l’Europa e le sue opportunità ai coetanei, animato dalla visione di un mondo aperto al confronto con gli altri, senza barriere. 

In occasione della Festa dell'Europa, sabato 7 Maggio 2022 alle ore 10:00 c/o il Teatro Comunale di Corato (BA), l'autore del libro Paolo Borrometi dialogherà con il prof. Ennio Triggiani, professore emerito di Diritto dell'Unione Europea presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università "Aldo Moro" di Bari e Presidente del Movimento Federalista Europeo per la Puglia, prendendo parte al progetto di Educazione alla Cittadinanza europea "L'Europa in un libro", promosso dalla sezione del MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO “Luciano Bolis” di Bari, in collaborazione con l’Associazione culturale “Virtute e canoscenza” di Bari e patrocinato dall'Amministrazione Comunale di Corato - Assessorato alla cultura e alle politiche educative e dalla Fondazione Vincenzo Casillo.

Il progetto è rivolto principalmente agli studenti di tutte le Scuole di istruzione secondaria del territorio coratino e di una scuola dei comuni di Bari, Ruvo e Trani ed è aperto anche a tutta la cittadinanza.
Questa prima edizione si prefigge di promuovere la conoscenza dell’UE, dei suoi valori e delle opportunità che offre; di dibattere sull’Anno Europeo dei Giovani 2022 e sulla Conferenza sul futuro dell’Europa; di presentare ai giovani modelli positivi, ai quali ispirarsi; di favorire l’approfondimento e il dibattito su temi di grande attualità, come la giustizia sociale, la legalità, la partecipazione attiva dei giovani alla vita politica e sociale; di contribuire a far crescere nelle scuole una piccola biblioteca su tematiche europee; dare impulso allo sviluppo di reti tra gli enti e le organizzazioni coinvolti nel progetto e infine di facilitare lo scambio di buone pratiche tra le scuole e stimolare la partecipazione attiva dei giovani.

La pace tra le nazioni, il rispetto della vita umana, la libertà di pensiero e la tutela delle diversità sono i principi fondanti della nostra cultura e sono gli stessi valori a cui Antonio ha dimostrato di credere fino in fondo.
È compito delle istituzioni mantenere viva la memoria e promuovere iniziative concrete affinchè il sogno possa ispirare le giovani generazioni per impegnarsi a difendere e rafforzare la costruzione europea.


FONDAZIONE VINCENZO CASILLO
Via Sant'Elia z.i.
70033 Corato | Puglia | Italy
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cod. Fisc. 92057130723


Iscrizione Newsletter

Ho letto l'informativa newsletter e acconsento