News

La Fondazione stringe un accordo con Italia che cambia

La Fondazione stringe un accordo con Italia che cambia

La Fondazione Vincenzo Casillo ha stretto un accordo con Italia che cambia, un progetto, diventato poi un'associazione di promozione sociale e una testata giornalistica, che dal 2015 racconta, mappa e mette in rete l'Italia che agisce, ossia tutte quelle realtà che producono un cambiamento positivo dal basso, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale.
Il primo seme è stato piantato nel Settembre 2012, quando il giornalista Daniel Tarozzi ha deciso di partire con un vecchio camper per un lungo viaggio attraverso le venti regioni italiane, alla ricerca di esperienze di vita diversa, di cambiamento, di imprenditoria etica e sostenibile, di politica virtuosa, di riduzione dei consumi, di autoproduzione, di ritorno alla campagna, di riscoperta del senso della vita, di maternità, di condivisione.
Il viaggio è durato 7 mesi e 7 giorni, durante i quali Daniel ha incontrato e conosciuto circa 450 realtà. Dall’esperienza di questo viaggio è nato un libro (Io faccio così, Chiarelettere 2013), un documentario, uno spettacolo teatrale, ma soprattutto la consapevolezza di quanto il nostro Paese fosse migliore rispetto all’immagine restituita quotidianamente dai media.

Oggi Italia che cambia è un gruppo di giovani giornalisti e giornaliste, capitanati da Daniel Tarozzi, professionisti e professioniste di comunicazione e web accomunati dalla passione per l’informazione e la consapevolezza che il cambiamento non può che partire da noi, dalle nostre pratiche quotidiane, dalle migliaia di esperienze tangibili di cui l’Italia è piena.
Il loro obiettivo è duplice: da un lato far emergere un'italica moltitudine che hanno conosciuto in anni di incontri in giro per le venti regioni italiane, e dall’altro contribuire alla costruzione di un nuovo paradigma culturale che metta al centro la demercificazione della realtà, le relazioni umane, la facilitazione, i processi non giudicanti, la sostenibilità umana.
Per farlo hanno realizzato un giornale, una mappa, dei progetti territoriali e una campagna di attivazione dei territori attraverso le proposte emerse dalle “visioni 2040”.

La mappa dell’Italia che cambia raccoglie ad oggi oltre 1700 realtà che il team ha incontrato durante numerosi viaggi o che sono state segnalate: imprese, associazioni, comitati, persone che stanno contribuendo a cambiare in meglio il nostro Paese. Alcune di queste esperienze fanno parte di reti, altre sono singole iniziative.
Al fine di ampliare e approfondire la mappatura riguardante la Puglia, Italia che cambia ha deciso di lavorare in sinergia con la Fondazione Vincenzo Casillo, in virtù del fatto che entrambe le parti riconoscono un valore nella collaborazione reciproca volta alla conoscenza, alla valorizzazione e messa in rete delle esperienze virtuose, in primis nella Regione Puglia ma anche a livello nazionale.
Grazie all'accordo, la Fondazione e Italia che cambia, ciascuna per le proprie competenze, intendono attivare una collaborazione che abbia come finalità l’avvio del progetto “Puglia Che Cambia”, un portale regionale di Italia che cambia volto a mappare le realtà virtuose presenti in Puglia, secondo i Sette sentieri di transizione verso una società più equa, giusta e sostenibile individuati da Italia Che Cambia: sviluppo della persona, sviluppo della scuola, sviluppo delle relazioni umane, il cibo e la salute, il territorio e l’ambiente, l’economia e la politica. 
"Sono particolarmente felice della collaborazione avviata con la Fondazione Vincenzo Casillo, perché ci sta permettendo di avviare finalmente il lavoro di mappatura della meravigliosa Puglia che Cambia. Frequento la Regione da oltre dieci anni e posso testimoniare con certezza che è popolata da un fermento raro da trovare in gran parte del Paese. Allo stesso tempo è una regione caratterizzata da tante identità e grandi contraddizioni. Un lugo quindi in cui è quanto mai fondamentale raccontare e mettere in rete chi di fronte ai problemi si attiva concretamente per cambiare le cose", ha dichiarato Daniel Tarozzi, responsabile editoriale di Italia che cambia. 

FONDAZIONE VINCENZO CASILLO
Via Sant'Elia z.i.
70033 Corato | Puglia | Italy
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cod. Fisc. 92057130723


Iscrizione Newsletter

Ho letto l'informativa newsletter e acconsento