News

La Fondazione Casillo offre 1 Borsa di Studio in Italia a studenti del Ghana

La Fondazione Casillo offre 1 Borsa di Studio in Italia a studenti del Ghana

Da quando nell’aprile 2017 ha ospitato i ragazzi di Intercultura in visita presso gli stabilimenti Casillo, la Fondazione Casillo ha seguito e sostenuto molti progetti di Intercultura con diverse iniziative.
Il 6 Maggio 2017 ha officiato la cerimonia di premiazione delle 10 borse di studio e durante il periodo estivo ha raccolto i racconti di alcuni ragazzi che avevano raggiunto la loro destinazione all’estero. 

Oltre alle borse di studio per i giovani studenti pugliesi, la Fondazione ha deciso di offrire anche una Borsa di studio per un programma scolastico annuale in Italia destinata a studenti del Ghana.
In occasione dei 50 anni dell’AFS Ghana (AFS Intercultural Programs), il desiderio è quello di dare l'opportunità di trascorrere un anno nel nostro Paese ai ragazzi che dimostreranno di essere più meritevoli, al fine di supportare i giovani che vivono in Paesi in via di sviluppo perché queste esperienze possano offrire una visione e una motivazione importanti nella crescita della persona e della comunità di appartenenza.
La volontà della Fondazione è quella di essere promotrice di iniziative finalizzate allo scambio di valori e culture, attraverso questo progetto ed altri che vedono la collaborazione lavorativa di giovani italiani e giovani migranti supportati da una rete di famiglie che li seguono con un percorso di accompagnamento. Incontro fra culture e integrazione sono valori a cui la Fondazione Casillo tiene particolarmente, come dimostra la sua appartenenza alla rete del programma di integrazione sociale ed economica Fare Sistema Oltre l'Accoglienza rivolto a ragazzi sia italiani che stranieri in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. 

L’inizio delle relazioni tra Intercultura e il Ghana risale a quasi quaranta anni fa, quando il diciassettenne Michael Banson arrivò da Accra per trascorrere un anno scolastico in Sardegna. Oggi Michael ha aperto un ristorante ad Accra e ha mantenuto un ricordo straordinario della sua esperienza in Italia, parlando ancora oggi dopo 37 anni un italiano perfetto. Michael è rimasto in Ghana, si è sposato e ha avuto due figli che studiano all’Università.
Racconta: “Prima di partire per l’Italia pensavo che avrei fatto l’ingegnere da grande, ma poi mi sono reso conto che chi riusciva a concretizzare un proprio sogno di autoaffermazione e permettere alla sua famiglia di mantenersi con i frutti del suo lavoro erano i commercianti, o comunque chi aveva un’attività propria. Ecco perché, forse, sono qui a parlarvi dal mio ristorante. Subito dopo l’università, ho iniziato a lavorare per conto mio, cosa che rientra poco nella mentalità dei giovani ghanesi, perché tutti preferiscono essere impiegati. Ecco perché penso che tutti i giovani dovrebbero avere la possibilità di vivere la stessa esperienza che ho vissuto, per poter avere una visione più ampia del mondo”.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FONDAZIONE VINCENZO CASILLO
Via Sant'Elia z.i.
70033 Corato | Puglia | Italy
email: [email protected]
Fondazione Vincenzo Casillo